-
Menu
Le nostre sinergie per i tuoi prodotti
facebook twitter google youtube instagram Linkedin Pinterest
Cerca facebook twitter google youtube instagram Linkedin Pinterest
RICHIEDI INFORMAZIONI
Riscaldamenti: quando possono essere accesi?
News
24
Oct

Riscaldamenti: quando possono essere accesi?

Arrivano i primi giorni freddi dell’inverno, il tepore delle temperature di mezza stagione già ci manca, i maglioni non sono ancora a portata di mano e accendere i riscaldamenti sembra la soluzione più facile e immediata.

Ma, sapevate che esiste una regolamentazione anche per l’accensione degli impianti di riscaldamento?

Per contenere i consumi di energia, sono state istituite con il DPR n°412 del 26-08-1993 (Regolamento recante norme per la progettazione, l'installazione e la manutenzione degli impianti termici degli edifici, ai fini del contenimento dei consumi di energia, in attuazione dell'art. 4, comma 4 della legge 9 gennaio 1991, n.10.) le zone climatiche in base alle quali è stato stabilita la durata giornaliera e i periodi di accensione degli impianti termici.

A partire da quando si possono accendere i riscaldamenti in casa?

Dipende dalla fascia climatica del comune in cui vi trovate.

L’Italia è divisa in 6 diverse zone climatiche denominate dalla A alla F in base al valore di GG (gradi-giorno) della singola località.  Ad ogni comune, quindi, è assegnata una zona climatica in base al fabbisogno termico necessario calcolato per mantenere un clima confortevole nell'abitazione durante l’anno.

Questa tabella riassume i periodi di accensione dei riscaldamenti e le ore giornaliere consentiti in ciascuna delle sei zone climatiche.

Ricordate che la zona climatica non dipende dalla regione. Ogni Comune possiede una zona climatica diversa.

* Per conoscere la zona climatica assegnata al tuo comune clicca qui

Commenta e condividi questo post su Facebook

Se hai trovato interessante il contenuto di questo articolo Iscriviti alla nostra Newsletter >> Clicca qui 

© 2017 TEKLA s.r.l. - PI: 03530070659 Credits.Kreisa