-
Menu
Le nostre sinergie per i tuoi prodotti
facebook twitter google youtube instagram Linkedin Pinterest
Cerca facebook twitter google youtube instagram Linkedin Pinterest
RICHIEDI INFORMAZIONI
Incendi in aumento - Sai cosa fare in caso di emergenza?
News
17
Jul

Incendi in aumento - Sai cosa fare in caso di emergenza?

Durante questo periodo dell’anno si registra un aumento di incendi, dovuti a diversi fattori sia atmosferici sia purtroppo di natura dolosa. Il numero degli incendi che colpiscono il nostro paese è in costante crescita e spesso interessa vaste aree di territorio anche in prossimità di centri abitati e strutture ricettive.  Secondo un dato fornito dalla Protezione Civile negli ultimi trent’anni è andato distrutto il 12% del patrimonio forestale nazionale.

Può succedere di trovarsi impreparati di fronte a fenomeni improvvisi e di grande entità, il rischio di farsi prendere dal panico ed effettuare azioni sbagliate e pericolose per la propria incolumità è molto alto. Ne è un esempio il fattore di ventilazione, che esercita un ruolo di massima importanza nello sviluppo di un incendio all’interno di un’abitazione.

Ecco perché abbiamo raccolto alcune informazioni dai principali protocolli di sicurezza e le abbiamo riassunte in risposta alle seguenti domande. Per ogni ulteriore esigenza di chiarimento vi invitiamo a visitare i siti delle autorità competenti.

Quali possono essere le cause che provocano un incendio boschivo?

  • Autocombustione
  • Inosservanza da parte dell'uomo di semplici norme di prevenzione
  • Azione volontaria per rubare alla natura spazi su cui costruire o da impiegare per altri scopi.

Cosa fare se l’incendio è in prossimità della propria abitazione?

  • Avvisate immediatamente i Vigili del Fuoco e segnalata la vostra presenza e posizione
  • Evitate di inalare il fumo respirando attraverso un fazzoletto possibilmente bagnato
  • Sigillate porte e finestre con carta adesiva e panni bagnati
  • Se la respirazione diventa difficile a causa del fumo, ricordatevi che esso non arriva mai al suolo, distendetevi a terra e respirate lentamente, tenendo il naso a livello del terreno.

Quando l’incendio si sviluppa all’interno di un ambiente chiuso i fattori di rischio sono in misura decisamente maggiore, sia per le persone che possono rimanervi direttamente coinvolte sia per i soccorritori. La presenza di materiale plastico unitamente alle altre prestazioni di isolamento che caratterizzano gli edifici di più recente costruzione contribuiscono alla creazione di un elevato carico d’incendio.

Cosa fare se l’incendio si sviluppa all’interno dell’abitazione?

  • Chiudere immediatamente la porta dell’ambiente in cui si è sviluppato l’incendio
  • Cercare una via di fuga sicura e chiudere dietro di se tutte le porte (non a chiave per consentire l’accesso ai vigili del fuoco). L’aria alimenta il fuoco
  • Chiudere tutte le porte che vi separano dall’incendio
  • sigillare ogni fessura con stracci, coperte o nastro adesivo in quanto una porta chiusa riesce a contenere il fuoco per circa 10/15 minuti
  • Controllare la temperatura delle superfici prima di aprire una porta, se è calda non aprire la porta se è fredda aprire con cautela per verificare la presenza di fumo
  • Proteggere naso e bocca con un fazzoletto umido e ricoprire il corpo con un indumenti bagnati

 

Per maggiori informazioni visitare i seguenti siti:

http://www.protezionecivile.gov.it

http://www.vigilfuoco.it

Se hai trovato interessante il contenuto di questo articolo Iscriviti alla nostra Newsletter >> Clicca qui 

Autore

Martina Autuori
 Martina Autuori

Tag

© 2017 TEKLA s.r.l. - PI: 03530070659 Credits.Kreisa